Il "Quadrifoglio di Ameno": tutti i colori del blu

Ameno è un piccolo paesino posto sulla alture a Est del Lago d'Orta. Da questo bel borgo parte il tour di oggi: bei sentieri, alcuni percorsi poco conosciuti ai più, con interessanti note anche culturali.

Giro che sicuramente raccomando (uno dei più belli e particolari del territorio) e alcuni suggerimenti:
- l'Anello indaco (giro attorno al Monte Rossaccio) è il più impegnativo in salita con due brevi tratti di portage, uno per raggiungere il bel borgo di Cassano (portage dopo Tabarino) e l'altro per arrivare alla larga tagliafuoco per l'Alpe Marandino. Goduriosa e tecnica il giusto la splendida discesa dall'Alpe, una delle migliori per divertimento e pulizia del terreno della zona. I meno preparati fisicamente e tecnicamente (volendo) possono escludere questo primo anello dal giro;
- l'Anello Azzurro e l'Anello Blu sono i più semplici e facili;
- l'Anello Celeste vede la parte più impegnativa con la salita al Monte Mesma dove, bici in spalla o al fianco, bisogna salire la mulattiera (Via Crucis) per raggiungere la chiesa alla sua sommità (da cui si ammira uno splendido panorama sul Lago d'Orta, Madonna del Sasso e il massiccio del Monte Rosa). Anche in questo caso però, la successiva discesa sulla parte opposta della mulattiera (sempre Via Crucis) risulta molto divertente.

Inoltre voglio elogiare il Comune di Ameno per aver creato "Il Quadrifoglio" e per come sta mantenendo puliti i percorsi: bravi!
Segnaletica quasi sempre presente e ben visibile con il simbolo e la scritta del "Quadrifoglio" e colori rosso/bianco su sassi, paletti o alberi a evidenziare i sentieri da percorrere.

Un saluto inoltre agli amici bikers, indigeni del posto, Andrea e Mattia del Gravity Team (vedere foto nel fotoalbum) di Verbania (http://www.scuolamtblagomaggiore.it/?page_id=29) per la piacevole (ma purtroppo troppo breve) compagnia fatta per un tratto del percorso.

Qui le foto del tour: http://www.mtb-mag.com/d/it/pv/hashtag/IlQuadrifoglioDiAmeno/

Nota: il giudizio di difficoltà tecnica e fisica è dato sull'intero percorso da me svolto. Ovviamente la classificazione di giro impegnativo è riferito al primo anello che è il più duro.
Se invece si vuole tralasciare l'"anello indaco", il giudizio tecnico e fisico passa a Medio, risulta però abbastanza impegnativa la salita al Monte Mesma sulla mulattiera della Via Crucis. Volendo evitare la salita dalla mulattiera, si può salire al monte dalla strada asfaltata.

______________________________________________________________________________

Tratto dal sito del Comune di Ameno con qualche leggera modifica: http://www.amenoturismo.it/cammini/il-quadrifoglio/

Il "Quadrifoglio di Ameno" è composto da 4 percorsi ad anello ognuno identificato da un colore diverso: celeste, azzurro, indaco e blu.
Quattro giri ben distinti, studiati per essere percorsi a piedi e in MTB. In questo caso, i 4 anelli sono stati raggruppati in un'unico tour per rendere più piacevole e di soddisfazione l'uscita odierna.

Si parte dell'Anello indaco – nella segnaletica identificato come n°3 o AI
E’ l'anello più impegnativo (e per questo lo considero come anello di partenza) e porta alla scoperta dell’Oltreagogna verso la boscosa montagna di Ameno e delle sue antiche cascine. Lasciato alle spalle il centro storico si passano le frazioni Milanetto, Tabarino, Mirabello e Cassano, che è un balcone su Ameno, il Lago d’Orta e il Monte Rosa. Poco più in alto si sosta alla Cappella del Vago. Continuando a pedalare nei fitti boschi si arriva ai resti dell’Alpe Cascinone, dove si ammirano tre faggi secolari, e quindi al prato dell’Alpe Marandino affacciato sul Mottarone, le Grigne e le Alpi Svizzere. Si sosta a Sant’Eurosia, che è la chiesetta di Sculera, e si scende verso Ameno passando da Tacchino.

Si passa ora all'Anello azzurro – nella segnaletica identificato come n° 2 o AA
Facile e gradevole tratto a nord di Ameno.
Si percorre l'antica mulattiera di Santa Caterina e si prosegue per le cascine di Pezzasco, passate le quali si prosegue alla destra del ponticello romano restaurato. Si raggiunge così a Pisogno e la piana agricola dell’Agogna per camminare fra antichi molini, cascine, pascoli e boschi, disturbati purtroppo dalla vista dell’elettrodotto.
Si attraversa il Parco neogotico di Palazzo Tornielli e si è nuovamente a Ameno.

Ora tocca all'Anello blu – nella segnaletica indicato come n°4 o AB
Si scende fino ai pressi del Lago d'Orta. La discesa passa dal Crocefisso di Borzaga verso Miasino e Legro, arrivando all'Ufficio Informazioni Turistiche di Orta, vicino all'imponente Villa Crespi. Si risale verso Via Prisciola e si raggiunge il paese di Legro, con 45 dipinti murali dedicati al cinema prodotto sulle rive del lago e in Piemonte, fino a Lortallo.

A Lortallo, si inizia a percorrere l'ultimo anello: quello celeste – nella segnaletica indicato come n°1 o AC
Piacevole itinerario che congiunge Ameno alle sue frazioni più importanti e alla Riserva Naturale Speciale del Monte Mesma: https://www.youtube.com/watch?v=nPVjY0Bwq30
Passato il borgo di Lortallo, si sale e poi si scende la doppia Via Crucis con le cappelle affrescate che si snoda nei castagneti del Mesma. Nel mezzo, sul monte, il convento francescano e un’incantevole vista sul lago e sul Monte Rosa. Lungo il torrente Agogna s’incontrano i resti di un’antica fucina, mentre a cavallo della Membra si ammira un piccolo ponte romano. Si torna a Ameno, passando per la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta dal campanile romanico.

CHI DECIDE DI AFFRONTARE L'ITINERARIO QUI PROPOSTO, SI ASSUME TUTTE LE RESPONSABILITA’ PER I RISCHI ED I PERICOLI A CUI PUO’ ANDARE INCONTRO E, UTILIZZANDOLO, DICHIARA DI AVER COMPRESO IL GRADO DI DIFFICOLTA’ DELLO STESSO. NON SI ASSUMONO RESPONSABILITA' DI ORDINE GIURIDICO PER EVENTUALI DANNI O INCIDENTI CHE POSSANO VERIFICARSI SUL PERCORSO.



Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

dori1973

07.02.2016 15:25

Avatar

Grande GIANNI
GRANDE BIKERS
link
edit/delete

Paperella69

22.02.2016 13:38

Avatar

Non fare il primo anello è un vero peccato! La discesa è davvero bella su un single track veloce. Il breve tratto a spinta in salita lo si dimentica subito!
link
edit/delete

grecor62

20.03.2016 21:29

Avatar

Fatto oggi 20 Marzo 2016. Gran bel giro. Complimenti
link
edit/delete

Black Devil

21.03.2016 16:23

Avatar

Grazie,
i complimenti li giro a chi ha ideato e curato gli anelli del quadrifoglio ;-)
link
edit/delete

Olerbiker

15.05.2016 19:34

Avatar

Fatto oggi anello blu e celeste con bambini, gita molto bella, tratto finale della salita al convento su strada più qualche tratto a spinta. Bei panorami e bello iltratto lungo il torrente dopo la discesa via Crucis: Luoghi ameni...

Infos

Inserito da
Black Devil
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
07.02.2016
Località
Via Strigini Loenardo, 5, 28010 Ameno NO, Italia
Regione
Piemonte
Tempo Percorrenza
3 ore
Distanza
27,5 km
Dislivello
1.077 mt.
Difficoltà tecnica
MEDIO/DIFFICILE
Condizione fisica
DIFFICILE
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
143
Downloads
18
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi registrarti a MTB-Forum.it e loggarti.


Achtung: Il tuo browser deve poter accettare i cookies da mtb-forum.it e da tutti i sotto domini!

MTB-Forum.it | Itinerari 2004-2016 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors