Maddalena AM-Enduro 1

Giro ad anello, molto bello, sulla montagna di Brescia con pochissimo bitume in salita ed un mix di sentieri divertenti in discesa. Vista la quota modesta è percorribile tutto l'anno.
Col bagnato i sentieri e le rocce diventano viscidi, sempre divertenti ma più difficili.

TRACCIA: http://www.gpsies.com/map.do?fileId=uuhdetdtmdsocjoh

L'itinerario parte dal parcheggio del centro commerciale Campogrande, facilmente raggiungibile dalla tangenziale Sud (uscita 6) e quindi dall'autostrada ma può ovviamente iniziare da tanti altri punti della città.

SALITA: dal retro del centro commerciale infilarsi nel sottopasso ciclo-pedonale che oltrepassa l'autostrada, quindi svoltare a sinistra in direzione Villaggio Sereno. Percorrere tutta via Quinta fino in fondo (semaforo) svoltare a sinistra in via Flero (Cavalcavia) e alla rotonda svoltare a destra in via Corsica. Ad un primo semaforo proseguire fino al successivo, quindi svoltare a destra in Via Cefalonia. Raggiungere e superare il cavalcavia Kennedy immettendosi a destra sul Ring in via XXV Aprile. Passando davanti alle carceri di Canton Mombello (Via Spalto S. Marco) si raggiunge Piazza Arnaldo. Al semaforo si svolta a sinistra imboccando via Turati. Duecento metri dopo circa, nei pressi di un distributore di carburanti e della pasticceria Camera, inizia la strada asfaltata che sale in Maddalena.
Percorrerla fino al primo tornante dove, a sinistra si prende la ripida e ciotolata via S. Gaetanino. La si risale per circa cento metri poi si prende a sinistra (cancello) il sentiero lastricato denominato via Paolo Olini che termina presso il piccolo piazzale del Goletto. Da qui inizia il sentiero N° 7, piuttosto tecnico ed impegnativo (qualche passo a piedi) che termina nei pressi di S. Gottardo sull'asfalto di via Buttafuoco. Svoltando a sinistra si abbandona il bitume dopo solo una decina di metri, imboccando, a sinistra, il sentiero che evita le ripide scale che salgono alla chiesa. Il sentiero termina sulla scalinata stessa ma da li, con grande sforzo, è possibile salire in sella fino al piazzale ghiaioso della chiesa (con un numero di equilibrio è possibile passare la sbarra sulla bici).
Dal piazzale si scende brevemente fino alla strada asfaltata principale (fontanella), dove svoltando a sinistra si intraprende il lastricato-sterrato sentiero del Gasusì (percorso vita), percorrendolo tutto. Giunti alla seconda sbarra si incrocia la strada sterrata che porta alla cascina Margherita, dove si svolta a destra. Dopo una breve salita si giunge all'area picnic. Senza entrarci si svolta a sinistra, risalendo una brevissima e ripidissima rampa che termina contro il guard rail della strada. attraversare l'asfalto e quasi difronte imboccare uno sterrato (sbarra) che compie un ampia ansa e torna ad incrociare la strada. Attraversare nuovamente e continuare lungo il sentiero che termina ancora sulla strada. Svoltare a sinistra e risalirla per circa duecento metri fino nei pressi del tornante successivo, dove abbandoniamo l'asfalto a sinistra risalendo il sentiero che gira attorno al tornante stesso. Proseguire lungo il sentiero fino ad incrociare la strada nei pressi dell'ultimo tornante. Attraversare prendendo il sentiero difronte (3-4 gradini in lego e terra) e svoltando a destra seguire il sentiero N° 13 prima e 3V dopo. Con un ultima ripida rampa si sbuca sulla strada asfaltata cento metri prima del suo termine nel grande piazzale presso il ristorante Cavrelle (fontanella). Attraversato il piazzale sterrato salire direttamente il prato fino alla chiesa del Monte Maddalena ( top del giro).

DISCESA: ritornare nel prato ed obliquando a sinistra, in direzione Sud, ci si immette sulla sterrata che, provenendo dal piazzale del Cavrelle termina nei pressi del Grillo. La si segue a sinistra in direzione del Grillo e dopo un centinaio di metri scendere a destro lungo il sentiero N° 13 nonché Giro delle Pozze. Ad un incrocio a T svoltare a destra (N° 13) e poco più avanti nei pressi di una pozza, svoltare a sinistra, scendendo lungo un sentiero non segnato con qualche passaggio tecnico che termina incrociando il sentiero N° 2 nonché Sentiero delle Pozze. Si svolta a destra percorrendo il N° 2 in falsopiano. Dopo un po' di su e giù si giunge ad una pozza dove si prosege lungo il N° 2, a mezza costa. Si percorre un tratto molto panoramico con vista sulla città e sulla pianura Padana (nelle giornate più limpide si vedono gli Appennini). Ad un bivio si abbandona il N° 2 (la discesa diverrebbe rocciosa, molto tecnica e difficile) deviando a destra lungo il N° 4. Si segue quest'ultimo per un breve tratto fino al prato, punto di decollo per parapendio e deltaplano, dove svoltando a sinistra, si scende lungo il N° 3. Quando il sentiero piega leggermente a destra entrando nel bosco si superano alcuni passaggi tecnici giungendo ad una palina con indicazioni. Si deve tenere la destra imboccando il sentiero N°12 (scendendo a sinistra lungo il N° 3, il sentiero diventa ripido e molto scavato dall'acqua). Con alcuni saliscendi, senza perdere quota si giunge al divertente tratto delle "montagne russe", un doppio, ripidissimo su e giù da fare tutto d'un fiato. Poco più avanti si entra in un avvallamento boscoso, nel punto più basso, dove il N° 12 risale e comporterebbe lo spallaggio della bici, si svolta a sinistra lungo un sentiero non segnato. Il sentiero percorre il centro della valletta, è divertente e presenta alcuni gradoni. Termina confluendo nel tratto finale del N° 3, dove quest'ultimo si allarga scendendo con un paio di tornanti. Conviene prendere una scorciatoia sulla destra, più interessante, che taglia il secondo tornante. Il N° 3 termina su di una strada bianca, tralasciando di scendere a sinistra, si tiene la destra giungendo in breve ad un bivio. Tenendo la sinistra si arriva al termine della strada presso un cancello. A sinistra inizia un sentiero a mezza costa che dopo una brevissima risalita finisce incrociando l'antica scalinata del sentiero N° 4 nel suo tratto terminale. La scalinata termina sull'asfalto, si svolta prima a destra e subito dopo a sinistra fino ad incrociare via Benacense (fontanella). Attraversarla scendendo una breve scalinata, giungendo così in Viale Venezia. Svoltare a destra e seguendo il percorso ciclabile raggiungere Piazzale Arnaldo. Aggirando il monumento svoltare a sinistra in Via Spalto S. Marco (ripassando davanti alle carceri) tenere la destra immettendosi sul Ring. Al primo semaforo svoltare a sinistra, attraversando via XXV Aprile si incrocia via Diaz. Si svolta a destra fino al semaforo, quindi a sinistra si imbocca via Cremona. Dopo il sottopassaggio, alla rotonda svoltare a destra, poi ancora a destra in via Sostegno. Dopo essere passati sotto il cavalcavia Kennedy, svoltare a sinistra e poi a destra in via Sardegna. Si svolta la prima a sinistra fino ad arrivare nei pressi del parco Gallo dove alla rotonda si svolta a destra in via Cefalonia. Al primo semaforo a sinistra e poi a destra in via Rizzo fino ad entrare a sinistra nel parco di Lamarmora-Pilastroni. Attraversarlo fino ad uscire in via Lamarmora. Svoltare a destra fino al semaforo, a sinistra imboccare via Corsica. Alla prima rotonda svoltare a sinistra in via Flero e dopo il cavalcavia che oltrepassa tangenziale ed autostrada girare a destra entrando al villaggio Sereno. Percorrendo a ritroso la strada dell'andata si torna in via Cacciamali, quindi al sottopasso che permette di raggiungere il parcheggio al punto di partenza.



Come arrivare al punto di partenza

Dalla tangenziale Sud uscita 6, quindi raggiungere facilmente il centro commerciale Campogrande.
Dall'autostrada uscire a BS Centro o BS Ovest e percorrere la tangenziale Sud fino all'uscita 6.

Cartina

Inserisci questa cartina nel Forum:
Inserisci la cartina nel tuo sito:
Inserisci l'altimetria nel tuo sito:


Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto.


Commenti

link
edit/delete

130300

29.03.2016 10:57

Avatar

bellissima discesa che non conoscevo. aggiunta a susy e cagnolera è davvero uno spettacolo. grazie

Infos

Inserito da
giannig
Avatar
Tipologia
Itinerario da A ad A
Inserito il
28.01.2016
Località
A4 Torino - Trieste, 25125 Brescia BS, Italia
Regione
Altro
Tempo Percorrenza
4 ore circa
Distanza
28
Dislivello
800 m
Difficoltà tecnica
S2-S3
Condizione fisica
Medio
Scarica la traccia GPS
Devi essere registrato e loggato per poter scaricare le tracce GPS.
Visite
134
Downloads
8
Giri da fare
Condividi
Valutazione degli utenti

Ricerca

Cerca negli itinerari


Vuoi rimanere informato?

Usa le nostre RSS-Feeds:
Itinerari: RSS
Commenti: RSS

Login

Per poter usare la | Itinerari (inserire itinerari, scaricare le tracce GPS), devi registrarti a MTB-Forum.it e loggarti.


Achtung: Il tuo browser deve poter accettare i cookies da mtb-forum.it e da tutti i sotto domini!

MTB-Forum.it | Itinerari 2004-2016 | Maps © Thunderforest, Data © OpenStreetMap contributors